Petizione Pubblica Logotipo
Vedere Petizione Sottoscrivo questa petizione. Iscriviti e divulgare. Il vostro sostegno è molto importante.

ASSISTENTI SOCIALI INSEGNAMENTO E RUOLO

Per: MINISTRO ONOREVOLE FEDELI E SEDI DEPUTATE

PETIZIONE

L’Associazione “15 gennaio” in collaborazione con Il Sindacato CSE-FILAI
dopo un’attenta riflessione supportata da studi scientifici e dopo una profonda analisi sostenuta dalla Ricerca Sociale;
considerata la proposta di legge curata dal Ministro Serafini (DDL 660/2013) per la piena attuazione della disciplina normativa e delle competenza del servizio sociale professionale, a seguito del mutato scenario socioeconomico e a completamento della proposta Serafini
Chiedono
l’ inserimento della Laurea Magistrale LM 87 – già Laurea Specialistica LS 57 – in Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali (e titoli equiparati: L 57/S, Roma LUMSA, Università di Trieste, D.M. Funzione Pubblica e Università del 5/5/2004 - G.U. n.196 del 21/8/2004) in alcune delle classi di concorso di cui alla tabella A del D.P.R. 14 febbraio 2016, n. 19, con conseguente possibilità per gli Assistenti Sociali in possesso dei requisiti richiesti di esercitare attività di docenza in materie relative alla specifica disciplina presso Istituti Superiori (p. es. Istituti Tecnici o Licei socio-psico-pedagogici, ecc.). A tal proposito ricordiamo che i laureati nei corsi di laurea magistrale della classe LM 87 o in possesso di titoli equipollenti possono esercitare funzioni di organizzazione, gestione e consulenza a persone, organizzazioni ed istituzioni; tali funzioni potranno riguardare le dinamiche relazionali, la gestione di risorse umane, l'organizzazione delle risorse e delle strutture e la gestione economica di enti, servizi ed organizzazioni, nonché la progettazione delle politiche sociali. I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe LM 87 possono esercitare attività professionale, anche in forma autonoma, nelle aree preventivo-promozionali, manageriali, didattico-formative e di ricerca, nonché di aiuto nei processi di prevenzione, inclusione e coesione sociale, di riconoscimento dei diritti sociali.
Inoltre propone:
l’inserimento degli Assistenti Sociali che hanno la laurea triennale (L 39), (che come cita Legge 328/2001 art. 21, svolge attività, con autonomia tecnico-professionale e di giudizio, in tutte le fasi dell’intervento sociale per la prevenzione, il sostegno e il recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazioni di disagio, anche promuovendo e gestendo la collaborazione con organizzazioni di volontariato e terzo settore) nella scuola primaria e in quella secondaria di primo grado, come personale specialistico di supporto (Assistenti alla Comunicazione) per bambini che hanno bisogno di aiuto (BES, DSA, H), nella promozione e per i diritti di genere, nella mediazione culturale ed integrazione per gli stranieri nella nostra società ormai sempre più multietnica e come coordinatori di asili nido e scuole dell’infanzia.


Espressamente:
1. Il riconoscimento come figure di sostegno specifico del disagio come assistenti alla comunicazione specialista;
2. Che sia garantita come da normativa vigente la figura degli Assistenti Sociale nelle strutture e negli ambulatori nei centri Diurni ecc., e che sia inoltre inserita tale figura nei proto soccorsi pediatrici e generali, ( allo scopo di dare tempestiva ed adeguata consulenza ad eventuali donne vittima di violenza e minori abusati);
3. Dare la possibilità di ottenere le autorizzazione come operatore accreditato per poter compiere servizio oneline presso l’inps. (come libero professionista) al pari dei Caf, cooperative e commercialisti;
4. che sia riconosciuta come figura cardine per la mediazione dei rapporti e delle relazioni ( casi di separazione coniugale);
5. Il coordinamento Asili Nido e scuole dell’infanzia;
6. l’istituzione di sportelli sociali in scuole o strutture pubbliche e private in cui gli assistenti sociali fungano da figure di accoglienza, di ascolto, sostegno e mediazione con le famiglie in particolare con quelle dei migranti.
Nel ringraziare per l’attenzione restiamo in attesa di un confronto diretto, nell’introdurre nel nostro sistema formativo le giuste professionalità, affinché gli stessi studenti possano possedere le più opportune competenze nel mondo del lavoro e noi Assistenti Sociali, possiamo finalmente avere le opportunità che meritiamo al pari di altri professionisti che hanno già ottenuto la docenza scolastica e i ruoli di supporto e coordinamento, sia nella scuola primaria , secondaria di primo e secondo grado.


Qual è la tua opinione?
Questa petizione si trova sul sito Petizione Pubblica che mette a diposizione un servizio pubblico di petizione online.
Se hai delle domande da porgere all’autore della petizione puoi inviarle attraverso questa pagina di contatto contatto
Firmato la petizione
2.629 Persone

Il vostro sostegno è molto importante. Sostenere questa causa. Firma la petizione.

Un altro petizioni che potrebbero interessarti