Petizione Pubblica Logotipo
Vedere Petizione Sottoscrivo questa petizione. Iscriviti e divulgare. Il vostro sostegno è molto importante.

Per chiedere che almeno LA METÀ DI OGNI SPIAGGIA, in tutto il territorio italiano, venga LIBERATA da insediamenti fissi.

Per: Ministro dei beni e delle attività culturali e turismo Dario Franceschini, ai sindaci delle zone costiere e a tutti gli amministratori di beni pubblici che hanno a che fare con la gestione delle spiagge.

Nel nostro Paese quali categorie di cittadini hanno diritto all’utilizzo delle spiagge?
Molte spiagge italiane sono occupate da insediamenti balneari. È la conseguenza di troppe concessioni demaniali rilasciate a scopo di sfruttamento privato. Il risultato è che, soprattutto nelle zone più frequentate, sono quasi sparite le spiagge libere. Chi sono i responsabili di questo abuso?
Penso che i colpevoli non vadano cercati solo fra gli amministratori pubblici, ma fra noi cittadini, perché non ci siamo ribellati al lento perpetrarsi di questo “furto”.

L’estate scorsa, ho avuto la fortuna di soggiornare per qualche settimana nella bellissima località di Torre dell'Orso, nel Salento, dove ho avuto modo di apprezzare la gestione di un pezzo di spiaggia che definisco degna di una società civile. In quel tratto di spiaggia libera era possibile affittare, a un prezzo ragionevole, un ombrellone, una sdraio o un lettino. Però quando il bagnante andava via il personale che la gestiva provvedeva a ritirare sedie e ombrelloni, lasciando libero il posto ad altri cittadini che, se volevano, potevano liberamente usare i loro ombrelloni e le loro sedie.
La sera il personale della gestione ripuliva la spiaggia, lasciandola fruibile e, ripeto, libera a chiunque per l'indomani.
Se questo sistema fosse esteso almeno alla metà di ogni spiaggia italiana, qualsiasi cittadino avrebbe la possibilità di godere liberamente e civilmente di un bene che appartiene a tutti.

Come tanti altri cittadini, vorrei vivere in un mondo più "pulito" e meno ingiusto, ma non ho la pazienza di aspettare che si ripulisca e si aggiusti da solo, o che sia solo dovere di altri realizzarlo.
Purtroppo, nel sentire comune, sembra che a fare qualcosa per far funzionare meglio questa società debbano essere sempre altri: governi, sindaci, amministratori pubblici, sindacati, magistratura, vicini di casa...
Sono d’accordo che soprattutto gli organismi dello Stato hanno il dovere di far funzionare le cose pubbliche, ma penso anche che per sperare concretamente di poter vivere in una società più giusta, è necessario che ogni cittadino faccia la sua parte, e non aspetti, sperando passivamente, che siano altri a fare in modo che le cose vadano meglio.

Il primo comma dell'articolo 21 della Costituzione da la facoltà ad ogni cittadino di protestare o proporre soluzioni. “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”
Mi avvalgo di questa facoltà, per fare la mia parte: esporre comuni necessità. Cerco però collaboratori che, tramite la rete o le proprie conoscenze, mi aiutino a divulgare questo messaggio a sindaci, ad amministratori di beni pubblici, a cittadini che cercano un mondo più vivibile per tutti, affinché possiamo sperare che la gestione delle spiagge possa, un domani, diventare più equa; come già avviene in molti altri Paesi europei.

Con l’adesione a questa petizione chiediamo insieme che almeno la metà di ogni spiaggia, in tutto il territorio italiano, venga liberata da insediamenti fissi, o sia destinata ad una gestione come quella di Torre dell’Orso.
Per cambiare le cose, come ci ha insegnato M. Ghandi, “Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere”.

Nel blog http://francescocorradino.blogspot.it/ , altri particolari dell’iniziativa.
Francesco Corradino (blogger promotore)




Qual è la tua opinione?
Questa petizione si trova sul sito Petizione Pubblica che mette a diposizione un servizio pubblico di petizione online.
Se hai delle domande da porgere all’autore della petizione puoi inviarle attraverso questa pagina di contatto contatto
Firmato la petizione
17 Persone

Il vostro sostegno è molto importante. Sostenere questa causa. Firma la petizione.

Un altro petizioni che potrebbero interessarti