Petizione Pubblica Logotipo
Vedere Petizione Sottoscrivo questa petizione. Iscriviti e divulgare. Il vostro sostegno è molto importante.

Salviamo la Giudecca. Richiesta di ripristino della barriera frangiflutti in zona Giudecca a Gallipoli

Per: Il Sindaco, la Giunta ed il Consiglio Comunale di Gallipoli

Al Consiglio Comunale per il tramite del Presidente – Gallipoli
Alla Giunta Municipale – Gallipoli
Al Sindaco del Comune di Gallipoli


Nella notte tra martedì 12 e mercoledì 13 novembre c. a., si è abbattuta su Gallipoli, una tempesta provocando una mareggiata che, con particolare violenza, ha devastato e danneggiato la zona Giudecca, a scirocco, la parte compresa tra via Oronzo Costa e Piazza Aldo Moro.
Scantinati e garage allagati, così come locali deposito, studi professionali, ristoranti, edifici pubblici, tutto è stato inondato dalla furia devastatrice del mare che, infiltrandosi dovunque, ha distrutto tutto ciò che incontrava nella sua corsa impetuosa e senza freni: automobili, case, arredi, suppellettili, strumenti di lavoro, tutto è andato distrutto e, in alcune situazioni rendendo inagibili, i locali allagati.
A memoria d'uomo, intorno agli anni '30, questa zona della Giudecca era occupata dal mare che, grazie al grande lavoro dei nostri antenati, è stata colmata permettendo così, sulla nuova terra sottratta alle acque, la costruzione di nuove abitazioni, di un campo dii calcio, di un edificio scolastico, di edifici pubblici e di un bel lungomare.
Oggi, alla luce di questa recente calamità, sembra che il mare voglia riappropriarsi dei suoi spazi e, col tempo, ci aggredisce con sempre maggiore frequenza, più volte l'anno, anche a causa della mancanza di interventi sistematici, atti a ostacolare la sua furia.
I frangiflutti, realizzati alcuni anni fa, sono ormai inesistenti, in quanto sprofondati, da tempo, sotto la superficie del mare e non reggono, né tantomeno frenano, il forte impeto delle onde alte alcuni metri che si abbattono violentemente sulle strade causando allagamenti e lasciando disastri.
La paura di noi gallipolini, abitanti in zona Giudecca, è che lasciandolo fare, alla fine il mare si porterà via tutte le strutture e gli edifici realizzati.
I firmatari di questa petizione desiderano sottoporre all'attenzione degli organi competenti chiamati in causa, i fatti e le situazioni che, ormai da tempo, si verificano puntualmente in caso di mareggiate in questa zona, con grande disagio per la comunità e per la viabilità, per non parlare, poi, dei costi di ripristino che inevitabilmente, quasi ogni anno, a volte più volte l'anno, gravano sul bilancio cittadino.
Negli anni 50, in questa zona ad una distanza di oltre 200 mt dal lungomare è stata realizzata una barriera di scogli atta a smorzare l'impeto delle onde, obbligandole a raggiungere la terraferma con una intensità meno devastante. Negli anni successivi questa barriera artificialmente creata, non è stata rafforzata e integrata con nuovi massi, permettendo al mare, col tempo, di smantellarla.
Oggi, solo una piccola barriera di scogli appena affioranti dal mare, offre il suo debole fronte di resistenza alla forza dei flutti impetuosi che non sono più frenati e arrivano sulla terra ferma, devastando ogni cosa che incontrano.
I firmatari della presente, pur non avendo la presunzione di sostituirsi agli organi chiamati in causa, chiedono alle SS.VV. il ripristino della barriera di frangiflutti in zona Giudecca, in aggiunta agli interventi tecnici efficaci, che siano idonei a scongiurare il ripetersi, in futuro, di eventi così devastanti.


Qual è la tua opinione?
Questa petizione si trova sul sito Petizione Pubblica che mette a diposizione un servizio pubblico di petizione online.
Se hai delle domande da porgere all’autore della petizione puoi inviarle attraverso questa pagina di contatto contatto
Firmato la petizione
2 Persone

Il vostro sostegno è molto importante. Sostenere questa causa. Firma la petizione.

Un altro petizioni che potrebbero interessarti