Petizione Pubblica Logotipo
Vedere Petizione Sottoscrivo questa petizione. Iscriviti e divulgare. Il vostro sostegno è molto importante.

NUOVA RIFORMA PER LE GUARDIE PARTICOLARI GIURATE

Per: Parlamento

COMUNICATO STAMPA
NUOVA RIFORMA PER LE GUARDIE PARTICOLARI GIURATE


Assistiamo con sconcerto e profonda amarezza da tempo a forme di isolamento lavorativo posto in essere alle Guardie Particolari Giurate , da anni segnaliamo quanto accade. Il settore della vigilanza privata (GPG) è composta da lavoratori/ci che non chiedono di possedere il mondo, bensì una attenzione adeguata a finché la categoria tutta, possa avere dopo anni di dura lotta una giusta e corretta riforma giuridica. Retti da fonti di diritto non conforme con i principi istituzionali della Comunità Europea e da un regolamento che risale al lontano anno 1931. La materia in essere, esula certamente dalle competenze poste in essere alle Forze di Polizia, ma alcuni accorgimenti possono essere attribuiti a tale categoria. Le Guardie particolari Giurate, sono una solida base per una realtà di sicurezza privata e pubblica che accompagna da anni la nostra vita. Essi esistono, proteggono , a volte offrendo la loro stessa vita nell’adempimento del loro servizio. Vengono trovati in ogni tipo di realtà, in situazioni più o meno gravi svolgendo il loro compito in strutture diverse accompagnati da molteplici difficoltà e da uno stesso progetto di crescita. Stiamo parlando di una categoria di lavoratori “ SFRUTTATI, DERISI E ADDITATI, essi da anni chiedono un loro e proprio STATUS un riconoscimento che possa provvedere ad una qualificazione migliore, ma fino ad oggi l’unico riconoscimento è quello di prestare servizio giornaliero oltre le dieci ore consecutive e perdere la vita in situazioni difficili come ad esempio quello del PORTAVALORI e a difesa di una Banca che a giudizio della UNL sono dei servizi mancanti di organizzazione. Si è parlato a suo tempo di ronde cittadine, di associazioni di volontariato alle quali affidare il compito di informare immediatamente le Forze dell’Ordine su movimenti ritenuti strani da parte di gente senza scrupoli tutelando le nostre città. Oltre 50 mila Guardie Particolari Giurate sono dislocate in ogni angolo della nostra penisola, da nord a sud in paesini immersi in aperte campagne con tanta voglia di lavorare, prestando nel meglio il proprio servizio a tutela della collettività! la situazione attuale del nostro paese che, a mano a mano si dirige verso un collasso globale, porta incertezze lavorative in ogni campo. La condizione del momento dei nostri cittadini provoca malumore e loro malgrado, in una circostanza di perdita del lavoro ad un collapsus fisico e mentale che potrebbe indurre a una reazione violenta con un atto di sfida o addirittura ad un suicidio, come accaduto in precedenza. In considerazione poi, dell’espansione della criminalità che in pochissimo tempo ha fatto tornare l’incubo di città violente, con la crescita di gruppi atti solo alla violenza e il dilagarsi a macchia d’olio del fenomeno della prostituzione che, tra l’altro mette in serio pericolo la sicurezza stradale a causa delle numerose infrazioni al C.D.S messe in atto da veicoli condotti da cittadini alla ricerca del sesso a pagamento, senza tralasciare la pericolosa situazione da parte dell’organizzazione denominata ISIS che provoca dolore e distruzione . Tutte le nostre città e quartieri sono messi a dura prova e la sopportazione dei residenti è arrivata al limite. Si registra a giudizio della UNL, la presenza e il controllo del territorio al minimo storico, attribuito alla mancanza del personale delle Forze di Polizia da impiegare in servizi di sicurezza.

Il motivo è da identificarsi all’attuale aumento del lavoro degli stessi. E quindi, perché non incaricare le stesse G.P.G per attività di controllo del nostro territorio al fianco delle Forze di Polizia essendo anche persone qualificate. In Italia, si è sempre parlato da parte della classe Politica del valore della democrazia, dove ognuno di noi può far conoscere le proprie idee, i propri sentimenti e salvaguardare il proprio lavoro, l’argomento istituzionale esposto con un linguaggio semplice e chiaro dottrinale e giurisdizionale è quello fondato su una corretta impostazioni delle questioni giuridiche più importanti ad esempio: porre mano alla legge modificando ciò che stabilisce la vita operativa delle G.P.G. La logica suggerisce alle parti Politiche una vera e sana modifica sulla riforma attuale ,riconoscendo e attribuendo lo STATUS di AGENTE DI POLIZIA GIUDIZIARIA . Le Guardie Particolari Giurate da tempo chiedono al Parlamento per il loro comparto un’attenzione particolare, mediante una legge nuova che dia maggiore visibilità rimodernando il settore. La categoria ad oggi come già accennato è retta da leggi di vecchia data tra cui troviamo il Regio Decreto, 18 giugno 1931 nr.773, regolamento per l’esecuzione del citato testo unico di cui al Regio Decreto 6 maggio 1940 nr635, Reggio Decreto – Legge 12 novembre 1936 nr2144, convertito dalla legge 3 aprile 1937 nr526. La sicurezza nel nostro paese è di vitale importanza ed è uno dei tanti compiti che lo Stato non può che ottemperare e garantire con ogni mezzo, ricordando inoltre la nascita esponenziale di gruppi eversivi, Criminali senza scrupoli che di fronte ad una divisa commettono un crimine atroce, senza preoccuparsi delle famiglie di chi mette a rischi la vita per salvaguardare un bene privato , dello Stato e alla difesa dei Cittadini, considerando poi la crisi dell’immigrazione di stranieri provenienti da Stati Europei in crisi economica e da guerre. Il settore della Vigilanza Privata in Italia consta di circa 50.000 unità composte da uomini e donne legate dallo stesso obiettivo “un lavoro sano, pulito e difeso da chi può farlo”. La sicurezza per uno Stato democratico e moderno deve essere uno dei temi essenziali approfonditi da nuove riforme che garantiscano al cittadino Italiano una sicurezza al passo di altri Stati Europei, garantendo inoltre una tutela vera per gli stessi operatori delle varie lealtà esistenti “POLIZIA DI STATO- CARABINIERI-GUARDIA DI FINANZA-POLIZIA PENITENZIARIA-CORPO FORESTALE DELLO STATO-POLIZIA LOCALE-POLIZIA PROVINCIALE E PERCHE’ NO (POLIZIA PRIVATA). Tuttavia la difesa della sicurezza è un diritto di tutti e va discusso con idee atte ad una certezza senza ma e senza no, senza tagli alla sicurezza, con progetti di altissimo livello, investendo anche su operatori di livello professionale. Dagli ultimi anni ad oggi vi è stata una crescita sostanziale di Istituti di Vigilanza Privata con personale armato che al fianco delle Forze di Polizia svolgono dei servizi. Il presente comunicato è dato per chiedere con fermezza una nuova discussione che porti nuove RIFORME per uno Stato con principi di rinnovamento e uguaglianza. Per quanto sopra la Unione Nazionale Lavoratori rappresenta una proposta che possa accrescere la categoria.




Punto 1
Cancellazione definitiva del nomignolo INCARICATI DI PUBBLICO SERVIZIO

Punto 2
Qualifica di Agente di Polizia Giudiziaria e Ufficiali di Polizia Giudiziaria

Punto 3
Polizia Privata

Punto 4
Dipartimento Nazionale della Polizia Privata nell’ambito del Ministero dell’Interno

Punto 5
Il Dipartimento deve essere composto al meno da una unità di ogni Forza di Polizia

Punto 6
Un nuovo regolamento accantonando il Regio Decreto del 1931

Punto 7
Uso del lampeggiante di colore BLU e sirena per i blindati trasporto valori

Punto 8
Aumento Buoni Pasto

Punto 9
Pattuglie notturne e diurne composte da due unità

Punto 10
Visite mediche in strutture sanitarie a tutela della salute delle G.P.G.( Polizia Privata)

Punto 11
Più controlli sugli Istituti di Vigilanza

Punto 12
Una legge che stabilisca per tutta la Nazione il capo di abbigliamento ( Uniforme), indossando i diversi fregi di riconoscimento dell’Istituto di appartenenza.

QUINDI
Una riforma organica che dia dignità agli operatori del settore.-



Qual è la tua opinione?
Questa petizione si trova sul sito Petizione Pubblica che mette a diposizione un servizio pubblico di petizione online.
Se hai delle domande da porgere all’autore della petizione puoi inviarle attraverso questa pagina di contatto contatto
Firmato la petizione
294 Persone

Il vostro sostegno è molto importante. Sostenere questa causa. Firma la petizione.

Un altro petizioni che potrebbero interessarti